Elemento Grafico
Elemento Grafico
Confindustria Sardegna Meridionale
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Home
User

Password


Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
La Mission
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
La Storia
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Lo Statuto
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
I Vertici
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
La Struttura
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Le Aziende Associate
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Gruppo Giovani Imprenditori
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Iscrizioni
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Contatti
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Conoscersi per collaborare
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Fondazione Fabbrica Solidale
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Confindustria
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Confindustria Sardegna
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Confidi Sardegna
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
ANCE
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Sportello MEPA
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
SISMA
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
CPT
Elemento Grafico
Cassa Edile
Elemento Grafico
Elemento Grafico
E.S.I.E.A. Scuola Edile Cagliari
Elemento Grafico
ANCE Pagamenti Pubblica Amministrazione
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
NEWS
Elemento Grafico

Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
CONGIUNTURA FLASH CONFINDUSTRIA: ITALIA STAGNANTE, CON INDUSTRIA IN AFFANNO E RISCHIO DEFLAZIONE
Elemento Grafico
Data: 06/11/2019
Elemento Grafico

L’economia italiana cresce appena. Questo è quanto emerge dalle indagini periodiche condotte dal Centro Studi della Confindustria. Nel 3° trimestre 2019 il PIL in Italia è risultato debole (+0,1%). Ha pesato in particolare la frenata dell’export a luglio-agosto, specie verso i mercati UE. Per l’occupazione l’andamento tra luglio e settembre è stato in calo, dopo l’aumento nei primi sei mesi.


Ampia la forbice industria-servizi. Il 4° trimestre inizia con l’industria ancora in difficoltà: il PMI (Purchasing Managers’ Index) è caduto più in area di contrazione (47,7); gli ordini esteri per i beni manifatturieri restano compressi.


Il Centro Studi Confindustria stima una produzione in limitato recupero in ottobre (+0,6%) dopo gli ampi cali precedenti. Nei servizi, invece, il PMI è salito un po’ più in area di espansione (51,4).


Consumi fiacchi... La fiducia delle famiglie è diminuita di poco in ottobre, nonostante un certo ottimismo sull’economia, continuando a oscillare su valori modesti. Gli ordini interni dei produttori di beni di consumo restano in ottobre sui livelli ridotti di fine 2018. Segnali deboli anche dall’indicatore ICC. Bene, invece, le vendite al dettaglio (+0,5% annuo in agosto), ma con un profilo molto volatile.


…investimenti attesi in calo. In ottobre gli ordini interni dei produttori di beni strumentali restano ridotti, pur risalendo dai minimi, e la fiducia delle imprese manifatturiere ha recuperato terreno, ma resta contenuta. Ciò annuncia investimenti in calo nel 4° trimestre, ma meno rispetto a quanto atteso nel 3°.


Quasi in deflazione. La dinamica dei prezzi al consumo sta frenando, appena sopra lo zero (+0,3% in ottobre). Per i beni industriali è già di poco negativa (-0,1% annuo), dalla primavera 2018. Ciò conferma la debolezza di domanda interna e industria e segnala pressione sui margini delle imprese. Inoltre, pone un freno ai consumi, nella misura in cui le famiglie rimandano gli acquisti nell’attesa di ribassi.


Tassi di interesse ai minimi... In ottobre il rendimento del BTP decennale è rimasto ai minimi storici, raggiunti a settembre (in media a 0,92%). Ciò segnala il persistere di una migliorata percezione dell’Italia da parte degli investitori. Negli altri paesi dell’Eurozona, però, i rendimenti sono più bassi, in diversi casi negativi: Germania a -0,45%, Francia a -0,18% e Spagna a 0,23%.


…aiutano il credito... Il costo del credito per le aziende italiane è già stato limato rispetto ai minimi (1,3% in agosto) e l’indagine qualitativa Banca d’Italia segnala che nel 3° trimestre le condizioni di accesso sono state di poco allentate. Questo potrebbe contribuire ad arginare la carenza di credito per le imprese, originatasi da metà 2018, ma per ora i prestiti restano in calo (-0,7% annuo in agosto).


...grazie alla BCE. Ciò avviene sulla scia delle misure espansive lanciate da Francoforte. Il cambio al vertice tra Mario Draghi e Christine Lagarde, avvenuto il 1 novembre, non dovrebbe modificare la rotta tracciata, stando alle dichiarazioni rese nei mesi scorsi dal presidente designato davanti al Parlamento europeo, che mostravano la sua sostanziale condivisione della strategia BCE di politica monetaria.


Debole l’Eurozona... Si annuncia un 4° trimestre 2019 ancora debole, di poco migliore del 3°, sulla scia di una fiducia di imprese e famiglie che ha continuato a calare fino a ottobre. L’industria dell’area resta in flessione, con il PMI rimasto a 45,9 in ottobre. Soffre in particolare la Germania. I servizi, viceversa, mostrano una moderata espansione (PMI a 51,8), ma risentono anch’essi di un calo di ordini.


...aspettando la Brexit. Il Premier britannico Boris Johnson è riuscito a fare passi avanti verso l’uscita dall’UE, avendo negoziato modifiche all’accordo con la Commissione. Restano incertezze legate a quale maggioranza uscirà dalle urne il 12 dicembre. Nessuna ipotesi si può scartare: Brexit entro il 31 gennaio, un’altra negoziazione, un referendum, la cancellazione della Brexit. Intanto, gli indicatori PMI per costruzioni, servizi e manifattura indicano che si va verso una contrazione dell’economia.


Discrete notizie sui mercati... Le Borse dei paesi avanzati hanno messo a segno due mesi di risalita a settembre-ottobre, specie le quotazioni bancarie (in Italia +13%, pur su livelli ridotti). L’euro non mostra un particolare trend (1,11 dollari a fine ottobre), mantenendosi su livelli favorevoli all’export dell’area. Il prezzo del petrolio continua ad oscillare intorno a valori contenuti (60 dollari al barile in ottobre).


…e negli scambi mondiali... Commercio in recupero a luglio-agosto, ma rimane frenato dall’incertezza economica ai massimi e le prospettive sono negative, con gli ordini esteri nel PMI globale ancora in calo (48 a settembre). L’industria mondiale, secondo il PMI, è però più vicina alla stabilizzazione.

...ma decelerano gli USA. Il PIL nel 3° trimestre ha frenato al +1,9% annualizzato. Il rallentamento più marcato è nei consumi, per la maggiore prudenza delle famiglie americane, vista la fiducia in calo ad ottobre. La produzione industriale è in flessione e il PMI manifatturiero è sceso a 47,8. Il mercato del lavoro però mostra straordinaria solidità: la disoccupazione a settembre è al 3,5%, minimo da 50 anni.

Elemento Grafico
Elemento Grafico
Stampa Pagina
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Stampa questa pagina
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Assindustria notizie circolari
Le Convenzioni
Corsi di formazione
I Servizi
Documenti
Comunicati Stampa
L'attivita'
Incontri e Convegni
Flash da Confindustria
I video
Tutte le News
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Saperformare
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
GAP
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Fondimpresa
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Aziende in vetrina
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
seguici su Facebook
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
seguici su twitter
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico

Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico

Elemento Grafico
© 2007-2019 Confindustria Sardegna Meridionale - Cagliari, Viale Colombo 2
Tel. 070 604281 - Fax 070 659964 - Email: assindca@assindca.it - PEC: assindca@pec.assindca.it - Privacy
Realizzazione: Micro srl per conto Gap Srl - P.IVA 00494370927