Elemento Grafico
Elemento Grafico
Confindustria Sardegna Meridionale
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Home
User

Password


Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
La Mission
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
La Storia
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Lo Statuto
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
I Vertici
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
La Struttura
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Le Aziende Associate
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Gruppo Giovani Imprenditori
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Iscrizioni
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Contatti
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Conoscersi per collaborare
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Fondazione Fabbrica Solidale
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Confindustria
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Confindustria Sardegna
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Confidi Sardegna
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
ANCE
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Sportello MEPA
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
CPT
Elemento Grafico
Cassa Edile
Elemento Grafico
Elemento Grafico
E.S.I.E.A. Scuola Edile Cagliari
Elemento Grafico
ANCE Pagamenti Pubblica Amministrazione
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
LO STATUTO
Elemento Grafico

ART. 30 - VOTAZIONE

Nelle votazioni dell’Assemblea Generale e delle Assemblee di Sezione ogni impresa integralmente in regola con il versamento dei contributi dovuti nell’esercizio precedente, potrà esprimere un numero di voti corrispondente alle quote associative versate, attribuito secondo la seguente ripartizione per classi contributive:

- fino a 1.033       voti 1
- da 1.034 a 4.999 voti 3
- da 5.000 a 9.999 voti 5
- da 10.000 a 14.999 voti 7
- da 15.000 a 24.999 voti 15
- da 25.000       voti 20

I nuovi associati nel corso dell’anno di svolgimento dell’Assemblea avranno diritto ad un solo voto.

Ogni Azienda Associata avente diritto potrà essere portatrice di una sola delega di altra azienda in regola con i relativi voti alla stessa attribuiti.
Il Rappresentante di più aziende iscritte all’Associazione ha diritto a tanti voti quanti sono quelli attribuiti alle aziende che rappresenta; potrà inoltre essere portatore di tante deleghe (e potrà esprimere il numero di voti attribuito all’azienda delegante) quante sono le aziende rappresentate.

Nelle Assemblee di Sezione nessuna azienda o gruppo di aziende potrà comunque essere portatrice di più del 10% del totale dei voti attribuiti.

Ai soci aggregati potrà essere attribuito un solo voto.

Le Sezioni, per particolari specificità di comparto, possono proporre alla Giunta dell’Associazione, nell’ambito del proprio Regolamento di cui al precedente art. 10, una diversa disciplina di attribuzione dei voti alle imprese nelle Assemblee di Sezione.

In proposito sono fatti salvi i regolamenti di Sezione vigenti, già approvati dalla Giunta.

Nell'Assemblea Generale ed in quella di Sezione, in occasione della votazione di liste di candidati, non si può esprimere per ogni scheda di voto un numero di preferenze superiore al 75 per cento delle persone da eleggere.

Nelle votazioni per le cariche dell’Associazione di qualunque genere, in caso di più candidati a parità di voti, viene preferito il candidato che rappresenta l’Impresa con maggiore anzianità di iscrizione ed a parità di data di iscrizione il più anziano di età.

Tutte le cariche dell'Associazione sono gratuite.

Sono eleggibili alle cariche sociali e possono rappresentare il Socio nelle Assemblee i rappresentanti in seno all'Associazione delle Aziende associate, così come emerge dal modulo di iscrizione o da successive modifiche notificate in data antecedente allo svolgimento dell'adunanza.

Le deliberazioni concernenti persone si prendono a scrutinio segreto.


ART. 31 - PATRIMONIO SOCIALE, AMMINISTRAZIONE E BILANCI

Il patrimonio sociale è formato:
  1. dai beni mobili ed immobili e dai valori che, per acquisti, lasciti e donazioni o comunque, vengano in possesso dell’Associazione;

  2. dalle somme accantonate per qualsiasi scopo.

All’inizio di ogni esercizio finanziario dovrà essere presentato alla Giunta a cura del Presidente l’inventario del patrimonio regolarmente aggiornato e compilato.

Le entrate dell’Associazione sono costituite:
  1. dall’ammontare dei contributi spettanti;

  2. dagli interessi attivi e dalle altre rendite patrimoniali;

  3. dalle somme da essa incassate per atti di liberalità o per qualsiasi altro titolo.

Sono spese obbligatorie:
  1. le spese generali (personale, fitti, riscaldamento, illuminazione, cancelleria, posta telegrafo, telefono, imposte e tasse, indennità di viaggio, trasporti), le spese per l’organizzazione sindacale, per l’assistenza economica, sociale e morale e per l’istruzione professionale dei Soci e del personale dell’Associazione;

  2. le altre spese dichiarate obbligatorie da leggi, regolamenti o determinazioni delle competenti autorità.

Tutte le altre spese sono facoltative, l’ammontare complessivo delle quali non potrà eccedere in nessun caso il 40% delle entrate effettive ordinarie dell’Associazione. Dette spese facoltative devono avere per oggetto servizi od uffici di pubblica utilità nell’interesse delle categorie rappresentate.

Per l’amministrazione del patrimonio, delle entrate sociali e delle uscite sono compilati, per ciascun anno solare, oltre al preventivo di massima, il bilancio preventivo ed il conto consuntivo da sottoporsi all’approvazione dell’Assemblea Generale insieme alle relazioni della Giunta e dei Revisori.

La Giunta deve presentare il bilancio preventivo ed il conto consuntivo al Collegio dei Revisori prima della data fissata per l’Assemblea.

Il bilancio dell'Associazione è corredato da relazioni di certificazione. Il bilancio consuntivo revisionato deve essere trasmesso entro trenta giorni dall’approvazione a Confindustria.

Il bilancio preventivo, il conto consuntivo e le inerenti relazioni devono restare depositate in copia presso gli Uffici dell’Associazione durante i dieci giorni che precedono l’Assemblea, a disposizione dei Soci perché possano prenderne visione.
L’Associazione può accettare contributi straordinari spontanei erogati a determinati scopi, purché questi ultimi rientrino tra quelli dell’Associazione.

Per quanto attiene le responsabilità e le attribuzioni amministrative di cui al presente Statuto esse sono attribuite, a norma di legge, al Presidente che può delegare per spese obbligatorie il Vice Presidente vicario e/o il Direttore, i quali potranno svolgere il loro mandato entro i limiti definiti da espressa delega scritta.

Durante la vita dell’Associazione non possono essere distribuiti agli Associati, neanche in modo indiretto, eventuali utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitali.


ART. 32 - CONTRIBUTI

All’accertamento, alla riscossione ed alla ripartizione dei contributi di cui al terzo comma, lettera d), dell’Art. 5 provvede una tesoreria, istituita presso l’Associazione ovvero istituita in forma consortile con altre Associazioni confederate.

Le quote ed i contributi associativi riscossi a norma del presente Statuto non sono trasmissibili ad altri soggetti.


ART. 33 - REGOLAMENTO DEI RAPPORTI DI LAVORO E DEI RAPPORTI ECONOMICI COLLETTIVI

L’Associazione stipula nell’ambito di quanto previsto dalla contrattazione nazionale i contratti collettivi di lavoro e gli accordi per il regolamento dei rapporti economici collettivi aventi efficacia per le categorie rappresentate.

I contratti collettivi di lavoro aventi efficacia nell’ambito di due o più sezioni provinciali sono firmati dal Presidente dell’Associazione quale legale rappresentante di essa o da persona munita di mandato speciale.

Quelli aventi efficacia nell’ambito di una sola sezione, sono firmati dal Presidente della Sezione stessa o da altra persona all’uopo delegata e dal Presidente dell'Associazione.


Indice | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
« PAGINA PRECEDENTE
PAGINA SUCCESSIVA »

Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Assindustria notizie circolari
Le Convenzioni
Corsi di formazione
I Servizi
Documenti
Comunicati Stampa
L'attivita'
Incontri e Convegni
Flash da Confindustria
I video
Tutte le News
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Saperformare
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
GAP
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Fondimpresa
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Aziende in vetrina
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
seguici su Facebook
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
seguici su twitter
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico

Elemento Grafico
Elemento Grafico
Elemento Grafico

Elemento Grafico
© 2007-2017 Confindustria Sardegna Meridionale - Cagliari, Viale Colombo 2
Tel. 070 604281 - Fax 070 659964 - Email: assindca@assindca.it - PEC: assindca@pec.assindca.it
Realizzazione: Micro srl per conto Gap Srl - P.IVA 00494370927